SUPERBONUS 110%: le nuove scadenze fissate dal Decreto Semplificazioni

 

Il Decreto Semplificazioni, in approvazione in questi giorni, porterà la scadenza del Superbonus 110% dal 30 giugno 2022 al 31 dicembre 2023. Invece, per i condomini, la scadenza arriverà fino al 30 giugno 2024, a patto che entro il 30 dicembre 2023 risultino realizzati il 60% dei lavori previsti nell’ambito del progetto afferente a tale agevolazione. Inoltre al fine di far accedere al Superbonus 110% anche gli immobili che non hanno legittimità urbanistica ma per i quali è stata fatta istanza di condono edilizio, si è ribadita l’accessibilità al relativo bonus, ma con l’eventuale revoca nei casi in cui la’istanza di condono edilizio sia respinta in futuro. Inoltre, anche se è prevista un’apertura per l’accesso al Superbonus 110% per gli immobili catastalmente qualificati come D/2 ovvero alberghi e pensioni, rimarrebbe il veto per tutti gli immobili utilizzato per l’esercizio di attività d’impresa ovvero professionali.

Leggi anche:

SUPERBONUS 110%: i requisiti dei pagamenti per le prestazioni lavorative

SUPERBONUS 110%: attenzione all’invio delle asseverazioni

SUPERBONUS 110%: cosa succede per gli immobili oggetto di sanatoria edilizia?

SUPERBONUS 110%: ma quando vanno inviate le asseverazioni dei lavori ?

SUPERBONUS 110%: cosa deve fare subito il proprietario per accedere al bonus?

SUPERBONUS 110%: l’unità immobiliare deve avere almeno tre impianti di proprietà

SUPERBONUS 110%: anche l’eliminazione delle barriere architettoniche può essere agevolato

SUPERBONUS 110%: oltre le asseverazioni dei tecnici anche la conformità?

SUPERBONUS 110%: un portale dedicato alle imprese

SUPERBONUS 110%: i vincoli per la detrazione fiscale del bonus facciate

SUPERBONUS 110% : un caso pratico, un garage che diventa abitazione?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *