IL BAGNO: la componente doccia

La doccia è uno degli elementi essenziali del bagno, in genere, dove possibile, almeno uno dei bagni viene corredato da questo elemento estremamente funzionale. Talvolta, è frequente che, anche l’unico bagno di cui è corredato un appartamento venga munito di una doccia.
La doccia si compone:
-di un piatto doccia, con varie dimensioni a secondo delle necessità e degli spazi. Oggi  esso è divenuto un vero e proprio oggetto di design ed aiuta a definire lo stile della doccia. Esso può essere realizzato o in marmo, o in materiali vari, ovvero in ceramica,  può essere posto in opera a filo pavimento. In tal caso, il pavimento ingloba detto piatto, alla stessa quota, inserendo o un piatto removibile per la manutenzione e l’ispezione provvedendo a impermeabilizzare il sottofondo, oppure può essere posto in opera mediante un piatto di appoggio classico nel quale detto piattodoccia  è rialzato rispetto al pavimento, molto utile per il deflusso a gravità dell’acqua e molto veloce nella posa in opera.
del box doccia, in genere realizzato in vetro di spessore min . 4 mm marcato CE, che risponda alle norme Uni En Iso 12543 e norme Uni En Iso 12150 a secondo se lo stesso è stratificato o temprato.
Le dimensioni del box doccia ,sono quelle relative al piatto doccia e le altezze arrivano fino ai 2,00 mt e possono essere per l’accesso corredati da anta/e a battente o scorrevoli, la prima aprendosi verso l’esterno deve avere lo spazio di apertura della stessa mentre l’anta/e scorrevoli da questo punto di vista non hanno bisogno di altri spazi.
del soffione che completa la doccia, oggi ve ne sono alcuni ad alto rendimento con prestazioni speciali ma tutti devono essere in proporzione al volume doccia, essi si combinano con aste di supporto scorrevoli che permettono la regolazione del soffione, corredate da doccini, ma vi sono anche particolari soffioni che con particolari colonne multifunzione che provvedono al relax ed al massaggio dell’utilizzatore.Inoltre ci sono soffioni multifunzione con sistemi di cromoterapia, e con getti che vanno dalla nebulizzazione alla cascata ed al getto a pioggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *