EDILIZIA: quali sono i criteri per acquistare una casa in costruzione?

In Edilizia, acquistare una casa ancora in costruzione e quindi ancora in fase di realizzazione ha molteplici vantaggi, infatti perché nuova:
1. può essere progettata secondo le nostre esigenze;
2. decidere in particolare le suddivisioni degli ambienti seocndo le nostre esigenze;
3. scegliere le rifiniture che a noi piacciono di più.
Inoltre, per un pò di tempo sicuramente non avremo problemi legati alla manutenzione della stessa con esborso di denaro periodico.
Però è fondamentale durante l’acquisto e la successiva realizzazione, che l’impresa esecutrice sia solida e che non fallisca prima di aver raggiunto l’ultimazione degli edifici di cui il nostro immobile fa parte.
Per questo, è fondamentale reperire informazioni riguardanti l’impresa di costruzione. Queste informazioni possono essere valutate attraverso le visure della Camera di Commercio, oppure utilizzando agenzie online preposte o ancora da un Commercialista di fiducia. Dalla visura camerale si evince lo stato sia storico che attuale dell’impresa.
Infatti il fallimento dell’impresa potrebbe portare:
• alla perdita della caparra pagata;
• prolungamento dei tempi di consegna dell’immobile;
Fondamentale nell’acquisto di nuovi immobili in fase di realizzazione è:
1. consultare il capitolato d’appalto;
2. valutare le metodologie di costruzione;
3. valutare la classe energetica di costruzione;
4. Valutare il contratto di compravendita;
5. valutare gli importi da pagare come acconto e saldo;
6. valutare i costi futuri condominiali;
Ricordate anche che al verificarsi del fallimento dell’impresa prima della consegna della casa ma con l’avvenuto pagamento, nell’ambito dei due anni della vendita dell’immobile, il curatore fallimentare può annullare la vendita ed iscrivervi nell’albo dei creditori del fallito.
Per cui sono da attivare tutte le cautele del caso come acquirente ed in questo ci da una mano la norma con le seguenti possibilità da richiedere al costruttore:
• La stipula di una Garanzia Fideiusoria rilasciata da una banca o da agenzia assicurativa che tutelano l’acquirente che permette di riconoscere a quest’ultimo in caso di fallimento del costruttore di rientrare in possesso dei soldi versati;
• La stipula di una Polizza danni decennale a coperura dei danni rilevati dopo la costruzione dell’edificio;
• La stipula di una di regole con norme severe sulla stesura del compromesso e del rogito di compravendita;
• La possibilità di attingere al fondo di solidarietà, istituito per risarcire in parte chi è stato truffato prima dell’entrata in vigore del Pacchetto di Garanzie.
Attenzione poi alle aliquote di tassazione sono più alte per una nuova casa, e si dovesse dichiarare valori di prezzo inferiore dell’acquisto, la legge prevede dure sanzioni. Inoltre se si dovesse accedere un mutuo per l’acquisto della casa, aumentano gli oneri notarili oltre all’imposta sostitutiva sui mutui.

Leggi anche: EDILIZIA PRIVATA: occorre il Permesso a Costruire per la realizzazione di una veranda? oppure EDILIZIA PRIVATA: come cambia il Dpr 380/2001 Testo Unico sull’edilizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *