ARREDARE LA CASA: la doccia compresa tra tre muri

 

La doccia, è una componente fondamentale, per arredare la casa ed i relativi i bagni moderni ,per la sua funzionalità legata alla veloce vita quotidiana. In genere, la doccia può essere realizzata ad angolo,  a controparete o tra tre pareti. Quest’ultima, prevede già in fase di realizzazione, la creazione di 3 pareti in muratura, mentre la quarta che è anche la chiusura della stessa, è costituita da una componente in vetro nella quale trova spazio una porta per l’accesso. La parete di chiusura, può essere realizzata in più modi, o attraverso una accesso a battente, che contiene un’unica anta di 1,00 mt o anche 1,20 e che si apre verso l’esterno. La seconda, mediante apertura realizzata in modo scorrevole,  con un binario inferiore ed uno superiore e l’accesso pur essendo più stretto è sicuramente meno ingombrante. La terza è la cosidetta  doccia walk-in, costituita da una parziale chiusura dell’accesso con un’anta fissa nella zona dove risiede il soffione e di una parte aperta da cui si accede. Per la realizzazione della doccia walk-in, lo spazio a disposizione deve essere maggiore delle altre e potrebbe arrivare anche a mt 1,80 di luce.
Nella doccia a nicchia, le tre pareti in muratura possono anche essere realizzate con cartongesso, per utilizzo a contatto con l’acqua (tipo con idrolastre) ovvero pannelli in polistirene.

Leggi anche: ARREDARE LA CASA: il forno multifunzione nella cucina moderna o ARREDARE LA CASA: le agevolazione per le stufe a palletts o ARREDARE LA CASA: la laccatura dei mobili di casa nostra meglio lucida o opaca?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *