BIOEDILIZIA: la pittura a calce per pareti interne ed esterne.

Nell’ambito dei materiali utilizzabili per la Bioedilizia, le pitture  preferibili ono quelle a calce, utilizzate in genere per pareti interne o esterne degli immobili. Le stesse sono preparate con calce e acqua, e mediante aggiunta di prodotti tipo lino cotto, rende la pittura a calce lavabile ed idrorepellente. Le stesse hanno caratteristiche molto importanti per l’edilizia, infatti la sono disinfettanti, traspirante ed igienica, ma al tempo stesso è ruvida e quindi controindicata per le suferfici lisce ma anche per le superfici in metallo o legno. Invece per le superfici esterne, va prima rimossa l’esistente verniciature. Inoltre può essere colorata, mediante l’aggiunta di coloranti minerali. Va applicata previo inumidimento delle superfici da trattare e da evitare negli ambienti con caldo eccessivamente secco.

Leggi anche: LA BIOEDILIZIA: il risparmio energetico, ambiente abitativo e la salute sono i concetti fondamentali. o anche LA BIOEDILIZIA: il Radon un gas radiattivo nelle abitazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *