CANTIERE: per il covid 19 solo il coordinatore per la sicurezza può attestare la sospensione lavori.

 

Nell’ambito della sospensione dei lavori in cantiere, per il Protocollo cantieri 24.4.2020 che evidenzia e regolamenta le misure da attuare per la prevenzione ed il contenimento del Covid 19, spetterebbe al coordinatore per la sicurezza nell’esecuzione dei lavori, attestare le motivazioni della sospensione dei lavori.
In detto Protocollo, è altresi riporata una casistica che impone allo stesso CSE, di richiedere la sospensione suddetta ed i  relativi casi che vanno dalla mancata attuazione della distanza interpersonale tra lavoratori di un metro, alla mancanza di DPI omologati per mascherine,guanti, occhiali, tute,cuffie o per mancato arrivo degli stessi seppur ordinati dal datore di lavoro, ovvero all’impossibilità di adeguare gli spazi comuni, con accessi separati, vemntilazione e quanto altro, o quando unio dei lavoratori è stato riconosciuto affetto da Covid 19, ovvero quando non è possibile riorganizzare il cantiere in funzione delle precauzioni per la prevenzione dell’epidemia.

Leggi o scarica il Protocollo cantieri 24 aprile 20.40

leggi anche: CANTIERE: con il Covid 19 quali sono gli aggiornamenti del documento di valutazione dei rischi? o anche I PROFESSIONISTI DELLE RISTRUTTURAZIONI: come redigere la domanda per avere  l’indennita del Covid 19. o anche I PROFESSIONISTI DELLE RISTRUTTURAZIONI: come ottenere i 600 euro per il Covid 19?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *